RC Auto – sinistri

RCA

RC Auto, dall’incidente alla richiesta danni, fino al risarcimento.

La responsabilità civile è la più grande categoria delle responsabilità giuridiche, comprende istituti che vanno dalla generica individuazione del soggetto che deve risarcire un danno (art. 2043 Cod. Civ.) a istituti specifici come la RCA (responsabilità civile da circolazione di autoveicoli).

Questo ultimo campo in particolare, anch’esso in continua evoluzione normativa e di prassi, richiede un continuo aggiornamento, per evitare spiacevoli “sorprese” in fase di risarcimento.

Cosa fare in caso di incidente ?

In caso di incidente è buona norma compilare con la controparte subito il cosiddetto modulo c.a.i. (constatazione amichevole di incidente) o c.i.d. che potete scaricare in calce a questa pagina.

Compilare il modulo indicando quanti più dati possibile, anche della controparte (nome, cognome, telefono, codice fiscale, indirizzo ecc.).

Indicare la dinamica dell’incidente segnando le apposite caselle sul modulo.

Nel caso in cui la dinamica non sia identificabile con quelle già impostate sul modulo stesso, è possibile utilizzare il riquadro in basso sul modulo.

Occorre quindi fare una formale richiesta di risarcimento alla assicurazione, a mezzo raccomandata a.r. o pec, alla quale è necessario allegare copia del modulo compilato, secondo due diverse procedure.

Se l’incidente ha coinvolto solo due veicoli, si applicherà il cosiddetto “indennizzo diretto”, e pertanto la richiesta di risarcimento andrà indirizzata alla propria assicurazione.

Nel caso in cui i veicoli coinvolti siano più di due, si seguirà la procedura “tradizionale” inviando la richiesta danni all’assicurazione del responsabile civile dell’incidente.

Scarica qui il modello c.a.i.

I commenti sono chiusi